sabato 8 settembre 2012

Cesare Mori, il prefetto di ferro: miniserie di Rai Uno



(nella foto Vincenz Perez)

Che vada di moda il poliziesco è cosa ormai nota, e ormai sono alcuni anni che i palinsesti televisivi ci propongono serial e fiction sul genere. Però si nota un cambio di marcia: non piu' solo personaggi immaginari, ma rievocazioni storiche di uomini veri, che hanno fatto la giustizia in Italia. Non a caso Rai Uno ha puntato recentemente su figure importanti del nostro Paese, e dopo il Commissario Nardone, adesso è la volta di Cesare Mori, il prefetto di ferro. 

Per una volta possiamo parlare di remake. Nel 1978 infatti Pasquale Squittieri dirige il film con Giuliano Gemma, Claudia Cardinale, Lina Sastri ed Enzo Fisichella. La storia ci parla di un giovane che viene mandato a Palermo e diventa noto per i sistemi severi e molto repressivi con cui combatte la mafia. Quest' ultima uccide un' intera famiglia a scopo intimidatorio, ma Cesare Mori non si spaventa, e anzi, uccide personalmente l'allora boss Antonio Capecelatro. Inoltre forma una squadra speciale per sgominare il brigantaggio a Ganci, assediandoli e chiudendo loro le condotte acquifere. Ottenuta la loro sconfitta, si prepara ad arrivare alle fondamenta del problema, che ha sede a Roma, ma quando arriva al punto di incriminare il fascista Galli, viene esonerato, eletto senatore e messo al suo posto da Benito Mussolini, nel 1924. 

(nella foto Samantha Michela Capitoni)

La nuova mini serie di due puntate, girata quasi interamente in Puglia, (Lecce, Otranto, Nardò e Maglie), è tratta dal soggetto di Antonio Domenici, Gualtiero Rossella e Piero Calderoni e sceneggiata dagli stessi con la collaborazione di Nicola Ravera Rafele. La regia è di Gianni Lepre. La fiction si avvale di volti noti dello spettacolo, oltre a Vincenz Perez nel ruolo di protagonista, troviamo Gabriella Pession, Anna Foglietta, e nel ruolo che fu di una splendida Claudia Cardinale, Samantha Michela Capitoni.

Prodotta da Artis per Rai Fiction, sarà sul piccolo schermo il 16 e 17 settembre, su Rai Uno, ore 21.10.

Clara Bartoletti