lunedì 17 settembre 2012

Fiction Festival di Roma: una volta si chiamavano sceneggiati




Il primo amore non si scorda mai. Inutile ricordarlo, è stato il primo serial del storia della televisione. Dopo dieci puntate mio padre mi disse "Non ci siamo, questa diventa una storia che non ci leviamo più le gambe." Aveva ragione, la durata fu interminabile, e adesso ritorna, atteso quasi con curiosità più che con desiderio. Ma al RFF quest'anno si parlerà anche in modo "amarcord", è infatti in programma all'Auditorium Parco della Musica un incontro con i grandi Giorgio Albertazzi, Loretta Goggi, Franca Valeri e Gigi Proietti ci racconteranno la televisione di ieri, con la messa in proiezione di spezzoni degli "sceneggiati" che hanno fatto storia. Dal 30 settembre al 5 ottobre, Raicordi, curata da Claudio de Pasqualis mostrerà estratti dalla Freccia Nera, Philo Vance e altre perle di quegli anni.



Ma al RRF ci sono anche le novità italiane: Questo nostro amore con Neri Marcorè e Anna Valle, e Pupetta con Manuela Arcuri nei panni di della moglie del boss Pasqualone e' Nola, la quale uccise il killer del marito nel '55. Nel film anche l'ultima interpretazione di Ben Gazzara, deceduto dopo le riprese. Omaggio e premio alla carriera a Carlo Lizzani, regista sul set dal 1949.


Sono più di cinquanta le anteprime, con una sezione dedicata alle produzioni anglosassoni: solo ben sei quelle  previste, con l'arrivo sul red carpet di "Dana Scully" Gillian Anderson, che ritirerà il premio all' Eccellenza Artistica, e la presentazione della serie della BBC "Great Expectations" ovvero la rivisitazione del romanzo di Charles Dickens.

Per i più piccoli ci sarà una serie Kids & Teens a loro dedicata, e potranno interagire con Pokemon e Ben Ten, potranno giocare a colpi di spada con Star Wars, e vedere in anteprima The Beauty and the Beast.

L'appuntamento è dal 30 settembre al 5 ottobre.
Per info www.romafictionfest.org

Clara Bartoletti