lunedì 24 settembre 2012

Ludovico Vitrano: sono come mi volete. Da Nardone a Squadra Antimafia 4 una perfetta dicotomia



(Ludovico nella foto di Caterina Besca)


Ludovico Vitrano è un bellissimo ragazzo. Anzi, beddu. Questa è la prima impressione, che è poi quella che conta, quando lo sia ha davanti, anche se solo in modo virtuale. E' palermitano, è "terrone", come dice lui scherzando a proposito della gelosia, e ha un un grande entusiasmo per quello che fa. Ricordo una sera, quando mi arrivò la sua inaspettata telefonata dove mi annunciava il suo ingresso a Sam, Squadra Antimafia 4, nel ruolo di Gaetano Palladino. Felice come quando si passa ad un esame con il massimo dei voti. Ma poi ha messo subito la testa sulle spalle, e ha detto "Devo studiare". Proprio come dice Peppino Rizzo. Questi due personaggi sembrano convivere dentro di lui, e lui riesce ad animarli in modo differente ed autonomo, che a guardarlo si pensa: non è lo stesso attore. Questo è buono: riesce a non stereotiparsi, ma a dare la giusta luce e a caratterizzare perfettamente le loro individualità.


Gaetano Palladino è un ispettore coraggioso, che non sopporta i mafiosi. Non crede nei loro pentimenti, non vorrebbe cedere al compromesso. E' ribelle, ha avuto un passato turbolento, è un poliziotto "difficile", ma è anche quello che fa comunella, che ti prende in giro. E' uno tosto.


Peppino Rizzo è completamente diverso. Persino nell'aspetto, che ricorda davvero certi spilungoni del dopoguerra, quelli che venivano dalla Sicilia al Nord. Si, anche la capigliatura, con la riga da una parte tra i capelli scuri e ricci, il baffetto importante, la giacchetta attillata, e lo sguardo ingenuo di chi non ha macchia e che vuole fare la sua bella figura, ricorda certi personaggi usciti dai film di Anna Magnani. E ce lo vedi, si anche in Baaria: ci sarebbe stato benissimo. Un vero siciliano d'altri tempi.
Peppino Rizzo è innamorato, romantico, un sognatore. Vuole studiare, diventare un magistrato, e scatta come una molla davanti a Muraro che non ammettere repliche. Palladino è un esperto di informatica, sogna i dispositivi della Cia e l'FBI, mentre Rizzo si lamenta malamente di dover cercare una linea telefonica in mezzo ai campi della pianura Padana.


(Ludovico nel video musicale Homewrecker)


Prima di arrivare alla Rai e a Canale cinque, contemporaneamente, è stato il professore di ginnastica di Agrodolce su Rai tre. Successivamente ha girato un video musicale, per Daisy Cools, la cantante country americana. Poi  sono arrivati questi due lavori importanti, e Ludovico ha avuto la possibilità di lavorare su due set completamente diversi, e con colleghi molto bravi e di "mestiere". Ma lui non ha deluso le aspettative, dimostrandosi molto bravo e all'altezza dei due ruoli. In questo momento sta già lavorando a Squadra Antimafia 5, ma sogna di fare un film. Come lui stesso ha dichiarato in una recente intervista, crede nella meritocrazia. Se un attore è bravo, ha talento e crede in quello che fa, e si propone con ottimismo, la porta aperta la troverà sicuramente. 
Ludovico ha frequentato la scuola di recitazione di Silvio D'Amico a Roma, e diplomato al CSC di Roma, è stato fra i selezionati, ma sa benissimo che il mestiere di attore non finisce con la scuola, anzi. Quella è solo una palestra, e che bisogna allenarsi continuamente per accrescere il proprio bagaglio culturale. I suoi idoli sono De Niro e Marlon Brando, ma umilmente "vola basso", per non peccare di presunzione. E sogna anche il matrimonio, quale bravo ragazzo che è, sensibile e generoso, e quindi, a sentire questa bella notizia, il nostro blog gli augura tanta felicità. E anche un futuro radioso pieno di nuove avventure e di successi.


Squadra Antimafia 4, lunedi 24 settembre 2012 ore 21.00 Canale Cinque
Il commissario Nardone, giovedi' 27 settembre 2012 ore 21.00 Rai Uno


Clara Bartoletti