giovedì 29 novembre 2012

Sempre Nomadi...a Londra



Ascolto la musica dei Nomadi da tanti anni ormai, li ho visti molte volte in concerto e non potevo perdere l'occasione di andarli a sentire proprio qui a Londra, un'occasione per sentirmi per qualche ora a casa mia, l'Italia.
Ti senti a casa proprio perche' gli spettatori sono tutti italiani come me, chi viene apposta per seguire i proprio beniamini, chi invece qui a Londra ci vive da tanti o pochi anni ma sempre comunque legato al nostro paese.
Le formazioni dei Nomadi sono cambiate molte volte nei loro 49 anni di carriera ma la musica e' sempre la stessa, coinvolgente e loro sono molto tradizionalisti, Cico Falzone tra una canzone e l'altra legge i messaggi che i fan hanno scritto su bigliettini, piu' o meno grandi, mostra i regali ricevuti. Interagiscono molto con il pubblico e quando, nonostante la canzone sia finita, il pubblico ricomincia a cantarla, loro iniziano nuovamente a suonarla, e questo si ripete per parecchi brani.
Lo scopo del tour e' presentare il loro ultimo album, "Terzo tempo". Confesso che non l'ho ancora ascoltato e non conosco le canzoni pero' sono orecchiabili, molto piacevoli. 
I momenti piu' belli pero', almeno per me, sono quando cantano i cavalli di battaglia, "Auschwitz", "Canzone per un'amica" dedicata come sempre a Dante Pergreffi scomparso tragicamente nel 1992 lo stesso anno in cui mori' anche Augusto Daolio, "Dio e' morto", "Io vagabondo".
Grazie Nomadi per la serata e grazie anche a TIJEvents che porta la musica italiana a Londra.

Vi segnaliamo i prossimi eventi italiani a Londra:





Cristina Richiardi