giovedì 17 gennaio 2013

“IL TERZO TEMPO” di Giancarlo Moretti a Roma



“IL TERZO TEMPO” di Giancarlo Moretti

Sarà in scena al TEATRO SALA UNO di Roma dal 29 Gennaio al 3 Febbraio 2013 “Il Terzo Tempo” scritto e diretto da Giancarlo Moretti.
Giancarlo Moretti è un regista che ama scovare nelle profondità dell'animo umano i vizi e le angosce che annientano o esaltano i suoi personaggi.
Come in "Dove sei", lo spettacolo della scorsa stagione, lo spettatore avrà modo di calarsi nel grottesco e del surreale, nel modus operandi della psiche, rivelandoci i rapporti di coppia, le ansie della vita a due, le problematiche angosciose dell'essere umano.

Protagonisti dello spettacolo:
  • Maria Bighinati, per noi una vera scoperta vista e apprezzata nel precedente spettacolo di Giancarlo "Dove sei". 
  • Matteo Bolognese attore salentino, abbiamo avuto occasione di conoscerlo e apprezzare la sua recitazione qualche anno fa' durante lo spettacolo "Anatol" per la regia di Massimiliano Gracili.
  • Simon Grechi, gia' noto al pubblico televisivo per la partecipazione al "Grande Fratello" ma che si e' affermato come attore grazie alle fiction "Carabinieri 7", "Tutti pazzi per amore" e "Non smettere di sognare".
  • Marco Martini, è un giovane attore, scrittore e sceneggiatore.
  • Laura Petroni, attrice di teatro.

E’ l’alba di un freddo giorno d’inverno, siamo in un palazzo gestito da una insonne e meticolosa proprietaria che si aggira per i corridoi a controllare i suoi inquilini. Ad un piano alto, in un bell’appartamento, abita una coppia borghese, marito e moglie; due persone rispettabili impegnate nel lavoro e nella ricerca di un miglioramento sociale ed economico. Nel sottoscala, invece, ci sono un uomo ed un ragazzo che vivono alla giornata in un ambiente degradato. Due mondi distanti e incomunicabili cin cui chi sta sopra vuole salire, chi sta sotto si nasconde per evitare di cadere ancora più in basso. Una inattesa telefonata, però, un incontro inopportuno, una morbosa curiosità, un folle sospetto, potrebbero forse cambiare il corso delle loro vite.

Una vicenda dal fascino recondito tra i dolenti chiaroscuri dell’anima umana. Un claustrofobico susseguirsi di evoluzioni arricchito dal dolente avvicendarsi dei luoghi inospitali dell’anima. Uno spettacolo con pochissime concessioni all’alibi, al giustificarsi, al sentirsi assolti da qualcosa che forse è successo o forse no. Una storia che si dipana in quella grazia assoluta che solo l’essere umano nella sua immensa complessità è in grado di manifestare.


Come gia' nei suoi precedenti lavori “Dove sei” (2011) e “Un giorno qualsiasi” (2012), i protagonisti non hanno nomi, sarebbero anche superflui, perche' lo spettatore puo' immedesimarsi in ognuno di loro.


Durata dello spettacolo: Atto unico di 1 ora 20 min.

Teatro Sala Uno
Piazza di Porta San Giovanni 10
Per prenotazioni Tel: +39 06 98182993
dalle 17.00 alle 20.00 dal martedì al sabato e dalle 16.00 alle 18.00 la domenica
posto unico 12 euro + 2 euro di tessera
Orario spettacoli: dal martedì al sabato ore 21,00 – domenica ore 19,00

UFFICIO STAMPA COMPAGNIA
Maya Amenduni