domenica 14 luglio 2013

L'Orchestra di Piazza Vittorio a Villa Ada e al Womad Festival‏




COMUNICATO STAMPA
ORCHESTRA DI PIAZZA VITTORIO
-         IL 19 LUGLIO IN CONCERTO A VILLA ADA PER “ROMA INCONTRA IL MONDO”
-         25 LUGLIO INAUGURA IL WOMAD FESTIVAL UK CON IL FLAUTO MAGICO
Una stagione estiva intensa quella dell'Orchestra di Piazza Vittorio, che propone il suo concerto in molte città italiane e non solo.
Dopo l'importante impegno del debutto mondiale della CARMEN  al Festival Nuits de Fourvière di  Lione, che ha riscosso un successo straordinario, l'Orchestra si esibirà con la formula del concerto il 19 luglio a Villa Ada, a distanza di pochi giorni da quello che sarà un nuovo grande evento che vedrà protagonista la famosa orchestra multietnica: il 25 luglio 2013 l’Orchestra Di Piazza Vittorio inaugurerà il Womad Festival UK, Fondato da Peter Gabriel, riproponendo la sua rilettura moderna del Il Flauto Magico. 
Due importanti appuntamenti dunque per questo undicesimo anno di attività che ha visto anche la pubblicazione del nuovo disco dell'orchestra uscito nella scorsa primavera dal titolo "L'Isola di Legno"
Nella serata di Villa Ada del 19 luglio alle ore 22,00 L'Orchestra diretta dal Maestro Mario Tronco regalerà al pubblico una festa concerto che ripercorrerà gli undici indimenticabili anni trascorsi, permettendo a tutti i presenti di godere della bellezza dei brani del nuovo album. "Con questa serata e con il nuovo lavoro discografico - afferma Mario Tronco - celebriamo i 10 anni di attività ma soprattutto la dimensione dove ogni musicista vuole vivere: il palco. Un disco ferma il tempo, permette di fare il punto di un percorso artistico in un determinato momento, ma noi dell'Orchestra di Piazza Vittorio siamo nati e viviamo per il palcoscenico".
E dopo Villa Ada, si parte immediatamente: Direzione Womad Festival UK. Un vero e proprio evento storico, nel quale si proporrà quello che probabilmente fino ad oggi è lo spettacolo simbolo dell'Orchestra: Il Flauto Magico secondo L'orchestra di Piazza Vittorio. “Gli organizzatori del Womad avevano già chiuso il cartellone – afferma Mario Tronco – lo hanno riaperto apposta per noi. Tutti continuano a chiederci il Flauto, ma per noi è una benedizione. Non ci stancheremo mai di portarlo in scena". Nella splendida cornice del Charlton Park l'Orchestra avrà dunque l'onore di inaugurare quello che è da tutti riconosciuto come uno dei più importanti festival al mondo.
Il successo globale ottenuto dal mozartiano Flauto magico, è sicuramente stato uno dei motivi della fama internazionale dell'Orchestra. E a fine 2014 inizieranno le riprese del film su questa avventura così epica, firmato a quattro mani proprio da Mario Tronco insieme a Fabrizio Bentivoglio. La formula insomma è a tal punto collaudata che il fattore multiculturalità sembra ormai aver fatto largo a un altro concetto, davvero a sorpresa: l'italianità. "Possiamo ormai dire, dopo tanti anni di tour, di essere diventati rappresentanti dell'immagine dell'Italia nel mondo" - osserva con orgoglio Tronco – “E non ci poteva essere probabilmente traguardo più impensabile e allo stesso tempo commovente, traguardo che porteremo con fierezza anche al Womad Uk”.
Per concludere, Mario Tronco racconta com'è andata a Lione con il debutto mondiale della CARMEN  al Festival Nuits de Fourvière: “Sono molto soddisfatto – dichiara il Maestro Mario Tronco – uno spettacolo con sessanta persone in scena, insolito per le nostre corde, è una grande sfida vinta dall’Orchestra di Piazza Vittorio. E’ stata una serata magica. Il pubblico di Lione ha reagito benissimo, inondandoci di cuscini come da tradizione del Festival, per gli spettacoli molto amati, reagendo con risate e commozione nei momenti giusti. Più di 10000 spettatori in 4 serate è un risultato strabiliante.  Spero di poterlo fare in Italia molto presto. La nostra Carmen come coproduttore ha il Teatro dell'Opera di Saint' Etienne.   Il fatto che un ente lirico francese affidi l'opera più importante della sua cultura  ad un gruppo di immigrati che viene da Roma, ha un valore enorme. Mi auguro di trovare lo stesso coraggio anche un Italia, il nostro sogno sarebbe farlo a Caracalla ”.

QUESTA LA COMPOSIZIONE DELL’ORCHESTRA CHE SI ESIBIRA’ CON LA FORMULA DEL CONCERTO A VILLA ADA IL 19 LUGLIO.

Mario Tronco, Italia, direzione e Fender Rhodes
Evandro Cesar Dos Reis, Brasile, voce, chitarra classica e elettrica, cavaquinho
Sylvie Lewis, UK/USA, voce e chitarra
“Kaw” Dialy Mady Sissoko, Senegal, voce e kora
Carlos Paz Duque, Ecuador, voce e flauti andini
El Hadji Yeri Samb, Senegal, voce, djembe, dumdum e sabar
Ziad Trabelsi, Tunisia, oud e voce
Omar Lopez Valle, Cuba, tromba e flicorno
Fausto Bottoni, Italia, trombone e euphonium
Peppe D’Argenzio, Italia, sax baritono e soprano, clarinetti
Duilio Galioto, Italia, tastiere
Pino Pecorelli, Italia, contrabbasso e basso elettrico
Sanjay Kansa Banik, India, tabla
Raul “El Cuervo” Scebba, Argentina, marimba, congas, percussioni e timpani
Awalys Ernesto Lopez Maturell, Cuba, batteria e congas

Ufficio Stampa Orchestra di Piazza Vittorio
Maya Amenduni