domenica 19 gennaio 2014

Purché finisca bene: ciclo di cinque film per Pepito Produzioni.




Il ciclo dei film di Pepito Produzioni cambia nome. Non più In caso d'amore e.. bensì "Purchè finisca bene". I cinque film prodotti dalla casa romana di proprietà della famiglia Saccà comprende Una ferrari per due con Neri Marcorè e Giampaolo Morelli, presenti anche in Una villa per due; Una coppia modello con Sergio Assisi, Daniele Pecci, Chiara Ricci e Bianca Guaccero; La tempesta con Nicole Grimaudo, Nino Frassica e Giovanni Scifoni e Un marito di troppo con la coppia Flavio Parenti e Cristiana Capotondi. La serie di film girata nel nord d'Italia fra la Ligura, Toscana, Veneto, Lombardia e Piemonte è già pronta per la messa in onda. Siamo solo in attesa di vederli su Rai Uno. La regia dei film è stata affidata a Fabrizio Costa e Luca Ribuoli. 

Le trame: 


Una ferrari per due : 
Essere licenziati è terribile. Essere licenziati a cinquant’anni è spaventoso. Essere licenziati a cinquant’anni con un’ex moglie e – soprattutto – una figlia da mantenere può far perdere la testa. A quel punto decidere di non dire nulla a nessuno è una reazione umana. Ma le bugie non sono fatte per durare in eterno…
Marcello ha quasi cinquant’anni, da più di 2 è stato fatto fuori da un’importante società di cui era Direttore Marketing. Andrea De Lazzaro, l’uomo che lo ha licenziato senza neanche volerlo incontrare, sulla carta lo aveva ritenuto “troppo vecchio”. Marcello del suo disastro non ha detto nulla a nessuno, e ha dato fondo ai suoi risparmi per continuare a mantenere la figlia in un collegio esclusivo. E soprattutto per mantenersi, ai suoi occhi, l’operoso e generoso padre manager di sempre.
Ma tutto cambia il giorno in cui, sul ciglio della strada, Marcello fa l’autostop per raggiungere la casa dell’ex moglie nella campagna lucchese. Come poteva prevedere che a dargli un passaggio su una Ferrari fosse proprio Andrea De Lazzaro, l’uomo che l’ha rovinato?
Ignari l’uno dell’identità dell’altro, al chiuso di una meravigliosa macchina, lanciata dolcemente tra Torino e Lucca, lungo alcune delle strade più belle del mondo, Marcello e Andrea sono costretti dalle circostanze a scambiarsi i ruoli: Marcello diventa il manager e Andrea il disoccupato; in un rovesciamento di prospettive e pregiudizi pieno di sorprese…




La tempesta : 

Aldo Del Serio è sparito. Era in vacanza ai tropici con la moglie e c’è stato uno tsunami. Nessuno riesce a mettersi in contatto con lui, e la situazione è grave: la sua azienda di ceramiche di eccellenza è rimasta senza guida e ha un bambino bielorusso appena adottato – Natoli – da accogliere all’aeroporto.
Bisogna trovare qualcuno che lo sostituisca, e si pensa subito ad uno di famiglia. Ma c’è solo il fratello Paolo, uno sfaccendato bambinone che si spaccia per fotografo per rimorchiare le modelle. Bisogna trasformarlo in un padre/manager prima che il bambino, i servizi sociali e il mercato della ceramica si accorgano che non lo è…
Per fortuna c’è Manuela, operaia in azienda, mix di affidabilità, buoni principi, bellezza popolana e intransigenza: è la vicina di casa di Paolo. Lo odia – lui sciupafemmine nullafacente, lei sognatrice operosa – ma adora, ricambiata, il bambino.
Sta ai due superare le granitiche, reciproche diffidenze per il bene del bambino e per tenere a galla la fabbrica in attesa del ritorno di Aldo. La vita in azienda però è dura. Sono tempi di crisi: niente credito, meno ordini, più tasse… I bilanci sono in rosso: per salvare l’azienda bisogna licenziare parte degli operai, e Manuela è tra questi.
E’ il momento per Paolo di diventare uomo…



Un marito di troppo:

Alessia è una giovane donna nata e cresciuta in un quartiere popolare e periferico di Torino.
Per diventare quella che è oggi, un’incantevole, formidabile produttrice musicale, negli anni ha lavorato molto su di sé: si è trasferita a Milano, ha migliorato il suo vocabolario, ha cambiato stilisti di riferimento e soprattutto ha mentito senza pudore sul suo passato e sulle sue umili origini.
Quando, a 32 anni, viene nominata Direttore editoriale di una patinata etichetta musicale e l’affascinante avvocato Tancredi della Seta, rampollo di una famiglia milanese molto in vista, le chiede di sposarlo, Alessia crede di aver realizzato tutti i suoi sogni…
Ma il passato che lei ha tentato di cancellare torna a scompaginare il presente…



Una villa per due:

Daniele (Neri Marcorè) è un avvocato di Trento, un professionista impeccabile, un fidanzato devoto, un fervido combattente dei germi che minacciano il mondo.
Ma Daniele è anche il figlio amorevole dell’animosa Marion (Giuliana Lojodice), un figlio fin troppo amorevole…
Per la sua adorata maman Daniele sta facendo costruire una casa sul lago di Ledro, la località dove erano soliti andare in vacanza quando era piccolo.
Ma il giorno in cui Daniele si reca al cantiere della villa per prenderla in consegna, il costruttore Francesco Ferrandini (Giampaolo Morelli) è costretto a rivelargli la verità: la villa non è pronta. Ci sono stati problemi, debiti con i fornitori, operai non pagati e soprattutto, ma questo Daniele non lo sa, un evidente ostruzionismo da parte del Comune su certi permessi. Il “Comune” agisce nei panni di una certa Marisa (Donatella Finocchiaro) l’affascinante assessore, che sembra avere sull’appalto di Ferrandini una mira segreta…
Ma ciò che nessuno sa, d’altra parte, è che anche Marisa e Daniele si conoscono, grazie a un breve ed inespresso amore giovanile. E quell’antica sintonia sembra riaccendersi oggi quando si rincontrano e inizia a complicare in modo imprevisto i piani di tutti, piani dichiarati e piani segreti …
Da qui in avanti la diga di segreti e bugie comincerà a sgretolarsi: un’esplosione di incomprensioni e malintesi, notti in gattabuia, lezioni di tango con operai argentini, attacchi di cuore che non lascerà indenne nessuno.



Una coppia modello:

Adriano (Sergio Assisi) e Enzo (Daniele Pecci) stanno, l’uno e l’altro, vivendo un istanza di separazione e si conoscono in Tribunale durante l’udienza di conciliazione.
Se Enzo già rimpiange la sua decisione, Adriano, al contrario, sembra prendere la situazione con molta disinvoltura.
Cacciato di casa, Adriano bussa alla porta di Enzo, e gli chiede di aiutarlo solo per una notte.
Ma i giorni e le notti si succedono.
Anche perché i due uomini stringono un patto d’acciaio: aiutarsi a riconquistare le rispettive mogli; la bellissima ed esasperata moglie di Adriano, Valeria (Bianca Guaccero), e la sofistica e un filino algida moglie di Enzo, Ada (Chiara Ricci).
Ma mai piano maschile fu più sciagurato di questo…

Perchè ricordate: Purchè finisca bene!!!

C.B.