venerdì 31 gennaio 2014

Purché finisca bene: la presentazione ufficiale del ciclo film Tv di Pepito Produzioni per Rai Uno.





Rai Radio Televisione Italiana 
presenta:



Un ciclo di film per la televisione che si possa desiderare e godere come una chiacchierata fra amici, o di una serata in compagnia di storici compagni di scorribande, rappresenta una proposta editoriale con una precisa missione di palinsesto: cercare di stabilire anche nel panorama televisivo italiano un appuntamento fisso settimanale con commedie ironiche, indisciplinate e in grado di divertire, incuriosire e far innamorare. 
Esattamente come accade ai protagonisti dei cinque film, queste storie si muovono tra problematiche comuni, anche se mai convenzionali, ai tempi di un' Italia in crisi e dall'identità sempre più confusa.

In "Una Ferrari per due" ci si interroga sulla perdita del lavoro e dello status sociale di un manager e della conseguente fatica di nascondere la nuova realtà ai parenti, cercando di riconquistare un posto nella società. 

Ne "La Tempesta" sono i tentativi di essere "genitori moderni" ed elettivi e la necessità di assumersi le proprie responsabilità adulte a proporre spunti di riflessione.

In "Una villa per due" partecipiamo alle difficoltà di un piccolo imprenditore alle prese con una burocrazia farraginosa e labirintica e alla comparsa di un vecchio amore pronto a sconvolgere i piani dei nostri protagonisti. 

In "Una coppia modello" è il topos comico della "strana coppia" ad essere utilizzato e sconvolto fino a farlo esplodere in un incrocio di coppie che mettono a nudo la difficoltà, nella moderna e "liquida" società, di coltivare e mantenere i rapporti sentimentali, fino ad arrivare alla necessità di mutare il "peggior nemico" nel "miglior alleato" possibile.

In "Un marito di troppo", oltre alla scelta sentimentale tra un ex marito che apparentemente ha ben poco da offrire e un nuovo amore appartenente ad una famiglia blasonata e potente, si racconta la precarietà ma anche l'attaccamento alle radici in un'area come Torino ed il Nord Ovest. Ed è anche nella scelta dell'ambientazione che questo nuovo ciclo tenta di aprirsi a forme narrative originali: è il Nord dinamico, all'avanguardia ed evidentemente alle prese con una crisi che non si ferma solamente alla propria sfumatura economica, ad essere uno dei protagonisti fondamentali di queste storie. 

"Purché finisca bene" non è solo un ciclo di storie raccontate con un linguaggio diretto, immediato e brillante, è un tentativo di esplorare insieme al pubblico, il nostro contemporaneo, i nostri limiti, i difetti ma anche le qualità in grado di farci "ricominciare". E per intraprendere questo viaggio, quale sentiero migliore se non quello che passa attraverso la vivacità della commedia, arricchita di volta in volta da sfumature guascone, melò, passaggi family e in compagnia di un dolce romanticismo?

                                                    Collezione film TV "Puché finisca bene"

Una Ferrari per due- Sinossi

Essere licenziati è terribile. Essere licenziati a cinquant'anni è spaventoso. Essere licenziati a cinquant'anni con un' ex moglie e - sopratutto - con una figlia da mantenere può far perdere la testa. A quel punto decidere di non dire nulla a nessuno è una reazione umana. Ma le bugie non sono fatte per durare in eterno...
Marcello (Neri Marcorè) ha quasi cinquant'anni, da più di due è stato fatto fuori da un'importante società di cui era Direttore Marketing. Andrea De Lazzaro (Giampaolo Morelli), l'uomo che lo ha licenziato senza neppure volerlo incontrare, sulla carta lo aveva ritenuto "troppo vecchio". Marcello del suo disastro non ha detto nulla a nessuno, e ha dato fondo ai suoi risparmi per continuare a mantenere la figlia in un collegio esclusivo. E soprattutto per mantenersi ai suoi occhi, l'operoso e generoso padre manager di sempre. Ma tutto cambia il giorno in cui, sul ciglio della strada, Marcello chiede l'autostop per raggiungere la casa dell'ex moglie della campagna lucchese. Come poteva prevedere che a dargli un passaggio su una Ferrari sarebbe stato Andrea De Lazzaro, l'uomo che l'ha rovinato? Ignari l'uno dell'identità dell'altro, al chiuso di una meravigliosa macchina, lanciata dolcemente tra Torino e Lucca, lungo alcune strade più belle del mondo, Marcello e Andrea sono costretti dalle circostanze a scambiarsi i ruoli: Marcello diventa il manager e Andrea il disoccupato: in un rovesciamento di prospettive e pregiudizi pieno di sorprese...



La tempesta - Sinossi

Aldo Del Serio è sparito. Era in vacanza ai tropici con la moglie e c'è stato uno tzunami. Nessuno riesce a mettersi in contatto con lui, e la situazione è grave. La sua azienda di ceramiche di eccellenza è rimasta senza
guida e lui ha appena adottato un bambino bielorusso,  Natoli (Leonardo Della Bianca) e dovrebbe andare ad accoglierlo all'aeroporto. Bisogna trovare qualcuno che lo sostituisca, e si pensa subito ad uno di famiglia. Ma c'è solo il fratello Paolo (Giovanni Scifoni), uno sfaccendato bambinone che si spaccia fotografo per rimorchiare le modelle. Bisogna trasformarlo in un padre/manager prima che il bambino, i servizi sociali, e il mercato della ceramica si accorgano che non lo è... Per fortuna c'è Manuela (Nicole Grimaudo) operaia in azienda, mix di affidabilità, buoni principi, bellezza popolare e intransigenza: è la vicina di casa di Paolo. Lo odia - lui sciupafemmine nullafacente, lei sognatrice operosa, ma adora, ricambiata il bambino. Sta ai due superare le granitiche reciproche diffidenze, per il bene del bambino e per tenere a galla la fabbrica in attesa del ritorno di Aldo. La vita in azienda però è dura. Sono tempi di crisi: niente credito, meno ordini, più tasse... I bilanci sono in rosso: per salvare l'azienda bisogna licenziare parte degli operai, e Manuela è tra questi. E' il momento per Paolo di diventare uomo...



Un marito di troppo - sinossi

Alessia (Cristiana Capotondi) è una giovane donna nata e cresciuta in un quartiere popolare e periferico di Torino. Per diventare quella che è oggi, un'incantevole e formidabile produttrice musical, negli anni ha lavorato molto su di sé: si è trasferita a Milano, ha migliorato il suo vocabolario, ha cambiato stilisti di riferimento e soprattutto ha mentito senza pudore sul suo passato e sulle umili origini. Quando a trentadue anni viene nominata Direttore Editoriale di una patinata etichetta musicale e l'affascinante avvocato Tancredi Della Seta (Flavio Parenti), rampollo di una famiglia milanese molto in vista, le chiede di sposarlo, Alessia crede di aver realizzato tutti i suoi sogni... Ma il passato che lei ha tentato di cancellare torna a scompigliare il presente...



Una villa per due - sinossi


Daniele (Neri Marcorè) è un avvocato di Trento, un professionista impeccabile, un fidanzato devoto, un fervido combattente dei germi che minacciano il mondo. Ma Daniele è anche il figlio amorevole dell'animosa signora Marion (Giuliana Lojodice), un figlio fin troppo amorevole...Per la sua adorata mamam, Daniele sta facendo costruire una casa sul lago di Ledro, la località dove erano soliti andare in vacanza quando era piccolo. Ma il giorno in cui Daniele si reca al cantiere della villa per prenderla in consegna, il costruttore Francesco Ferrandini (Giampaolo Morelli) è costretto a rivelargli la verità: la villa non è pronta. Ci sono stati problemi, debiti con i fornitori, operai non pagati e soprattutto - ma questo Daniele non lo sa - un evidente ostruzionismo da parte del Comune su certi permessi. Il "Comune" agisce nei panni di Marisa (Donatella Finocchiaro), affascinante assessore, che sembra avere sull'appalto di Ferrandini una mira segreta... Ma ciò che nessun sa, d'altra parte è che anche Marisa e Daniele si conoscono, grazie a un breve ed inespresso amore giovanile. Quell'antica sintonia sembra riaccendersi oggi quando si incontrano e complica in modo imprevisto i piani di tutti, piani dichiarati e piani segreti... da qui in avanti la diga di segreti e bugie inizierà a sgretolarsi: un'esplosione di incomprensioni e malintesi, notti in gattabuia, lezioni di tango con operai argentini, attacchi di cuore che non lascerà indenne nessuno... 


Una coppia modello - sinossi

Adriano (Sergio Assisi) e Enzo (Daniele Pecci) stanno, l'uno e l'altro vivendo un'istanza di separazione e si conoscono in un Tribunale durante l'udienza di conciliazione. Se Enzo già rimpiange la sua decisione, Adriano al contrario sembra prendere la situazione con molto disinvoltura. Cacciato di casa, Adriano bussa alla porta di Enzo e gli chiede di aiutarlo solo per una notte. Ma i giorni e le notti si succedono, anche perché i due uomini stringono un patto d'acciaio: aiutarsi a riconquistare le rispettive mogli, la bellissima e esasperata moglie di Adriano (Bianca Guaccero) e la sofisticata e un tantino algida moglie di Enzo, Ada (Chiara Ricci). Ma mai piano maschile fu più sciagurato di questo...



Il ciclo "Purché finisca bene" andrà in onda prossimamente su Rai Uno in prima serata, é prodotta da Rai Fiction e realizzata da Pepito Produzioni. 

Potete seguire gli aggiornamenti su Facebook e Twitter