venerdì 28 febbraio 2014

Il fenomeno Braccialetti Rossi




Il clamoroso successo della serie Braccialetti Rossi in onda la domenica in prima serata su Rai Uno è ormai evidente a tutti. Presto si inizierà la produzione della seconda serie; cast e location, Fasano in Puglia, sono già confermati. Steven Spielberg produrrà la versione americana che avrà il titolo "Red Band Society". Anche noi di Breakup abbiamo avuto conferma dall'enorme successo grazie ai video backstage Rai pubblicati sul nostro canale You Tube.

Ogni giorno leggiamo i commenti di chi ama questa serie, immedesimandosi nelle storie dei protagonisti. In un mese di pubblicazione abbiamo superato le 200.000 visualizzazioni e il fenomeno non accenna a diminuire!
Tutto questo ci fa pensare che in Italia è ancora possibile fare un buon prodotto anche senza nomi altisonanti, senza nulla togliere ai bravissimi interpreti di Braccialetti Rossi.


Il successo di una serie ormai si calcola non solo con i dati Auditel ma anche con i numeri sui Social, basti guardare la pagina Facebook di Braccialetti rossi, che ha superato i 165.000 fan, per farsene un'idea. Ci fa riflettere il fatto che altre pagine hanno solo 2000 profili raggiunti, nonostante siano dedicate a fiction con attori di grido:  è vero anche che una buona gestione della pagina da parte degli amministratori aiuta, ma crediamo che sia dipeso soprattutto dall'ottimo contributo pubblicitario della produzione per accattivare  pubblico. 

Quindi speriamo in un risveglio della produzione televisiva italiana per rendere sempre più partecipe il pubblico verso l'innovazione e l'uso di internet. Come notiamo dal web le grandi case americane hanno puntato molto sugli internauti, proprio per riavvicinarli alla televisione che rimane sempre un passo indietro rispetto al cinema. Il futuro è il web, basta solo crederci.


E aggiungiamo: watanka!!!!


C.R.


giovedì 27 febbraio 2014

Meglio Zitelle! Per un solo weekend romano(1-2 Marzo) al teatro Spazio Uno poi tour in Puglia e in Canada.‏


Dopo il grande successo di pubblico del mese scorso, con una settimana di tutto esaurito, torna per il week-end del 1 e 2 marzo al Teatro Spazio 1, a Roma, la commedia “Meglio Zitelle!” di Claudio Proietti con la regia di Mauro Maggioni. Nel ruolo delle tre bisbetiche zitelle, poco domate, le brillanti Martina Carletti, Valentina Gemelli e Valeria Sgaramella.

Dopo i due giorni dedicati al pubblico romano la compagnia del Teatro delle Follie si sposterà per una tournée in Puglia prima ad Andria a fine marzo e poi a giugno a Barletta per il festival. Meglio Zitelle! Poi farà un salto oltre oceano in Canada selezionata per una rassegna teatrale dedicata al teatro in lingua italiana.

Una notte buia e senza stelle in uno squallido hotel di periferia. Un’aspirante suicida, un’aspirante sposina ed una giovane donna che si è quasi decisa ad andare con un gigolò. Con queste premesse l’inizio sembra drammatico.


Le tre giovani attrici daranno vita ad un susseguirsi di situazioni comiche e paradossali, tre donne diverse, tre mondi diversi e tre modi diversi di affrontare la vita.

“Meglio Zitelle” però non è la classica commedia sui rapporti uomo-donna, il colpevole non è il maschio; il testo scritto da Claudio Proietti va a scavare in profondità negli innumerevoli universi femminili contemporanei. Alla fine cosa succederà quindi? Meglio zitelle che male accompagnate?

La verità sarà l’unico modo per verificare l’amicizia tra queste tre donne. La verità come unico mezzo per riconoscersi donna e amica e per cercare di rispondere all’eterna domanda: l’amicizia tra donne è veramente possibile? Una commedia divertente e giovane, che con una regia leggera e la bravura delle tre protagoniste regalerà emozioni e risate agli spettatori che torneranno a casa con molte domande in testa, alcune risposte ed una sola certezza :una donna non deve mai rinunciare ad essere donna, mai rinunciare alla sua femminilità, mai rinunciare al suo essere altro dall’uomo altrimenti rischia di perdere la sua forza e il suo potere.

Si può prenotare mandando una email a megliozitelle@gmail.com o chiamando il teatro al numero 0645540551. La replica è confermata solo per il primo marzo, per il due di marzo causa blocco del traffico, informarsi preventivamente. Costo : 12,00 euro- Riduzione: 10,00 per gruppi di 5 persone e per giornalisti accreditati.

 

ItalianDocsOnline, Londra il primo Festival di documentari italiani online


Organizzata da Italian Cinema London con il supporto dell'Istituto Italiano di Cultura di Londra e altri spondor, ItalianDocsOnline (hashtag #IDO14) e' una rassegna online dei migliori documentari contemporanei prodotti in Italia.
Dal 23 febbraio al 9 marzo il Festival mostrera' gratuitamente online 9 documentari che parlano della politica, del'economia, la cultura e lo stile di vita del nostro paese.
Sara' possibile vedere e votare i documentari sui siti http://www.italiancinemalondon.com/ e  italiandocsonline.blogo.it/.
Il documentario che ricevara' il maggior numero di voti verra' proiettato il prossimo 25 marzo al cinema Riverside Studios di Londra con la presenza del regista.


I documentari sono:
- Terramatta di Costanza Quatriglio
- Il Gemello (The Triplet) di Vincenzo Marra
- Apolitics Now! di Giuseppe Schillaci
- Profughi a Cinecittà (Refugees in Cinecittà) di Marco Bertozzi
- Mare Chiuso (Closed Sea) di Stefano Liberti e Andrea Segre
- Le cose belle (Beautiful things) di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno
- I don’t speak very good, I dance better di Maged El-Mahedy;
- L’ultima frontiera (EU 013, The last frontier) di Alessio Genovese
- I Fantasmi di San Berillo (The Ghosts of San Berillo) di Edoardo Morabito

C.R.

Harold Lloyd per la campagna pubblicitaria di Girard-Perregaux


Girard-Perregaux svela la sua nuova campagna pubblicitaria con la leggendaria fotografia dell’iconico film di Harold Lloyd, appartenente alla Collezione dell’Academy

Los Angeles (7 Febbraio 2014) – La Manifattura svizzera di orologi di lusso Girard-Perregaux presenta una nuova pubblicità all’interno della campagna del marchio Mechanics of Dreams, che celebra la sua partnership con l’Academy Museum of Motion Pictures. La pubblicità presenta Harold Lloyd appeso alle lancette di un orologio: si tratta dell’immagine iconica tratta dal capolavoro del 1923 Safety Last! (PREFERISCO L’ASCENSORE!) questa fotografia fa parte della vasta collezione, che vanta oltre 10 milioni di fotografie della Academy of Motion Picture Arts and Sciences, fondata da Harold Lloyd. 

Nel 2012 Girard-Perregaux ha annunciato il suo sostegno esclusivo al nuovo Museo della Academy of Motion Pictures, la cui inaugurazione è prevista nel 2017 a Los Angeles. Sarà il primo museo statunitense dedicato esclusivamente alla storia e allo sviluppo dei film. Per celebrare e promuovere questa partnership unica, Girard-Perregaux ha lanciato una serie di iniziative dal titolo Mechanics of Dreams. La campagna pubblicitaria dello scorso anno presentava Alfred Hitchcock con il ciak di PSYCHO sul set del film, mentre il 2014 presenta l’edizione speciale del libro “Mechanics of Dreams – A Photo Journey in the Mechanics of Hollywood and Behind the Scenes of Watchmaking”. Questa pubblicazione traccia un confronto fra l’arte orologiera e la realizzazione di un film. 

Il titolo ‘Mechanics of Dreams’ riflette la vera essenza del rapporto fra Girard-Perregaux e il Museo dell’Academy. Anche se in modi diversi, sono entrambi maestri di un’arte che fa sognare la gente, che racconta una storia che ha il potere di far viaggiare nel tempo. “L’immagine iconica di Harold Lloyd è perfettamente in linea con il mondo dell’orologeria e rappresenta a pieno l’uomo ed il suo rapporto con il tempo“, spiega Michele Sofisti, amministratore delegato del gruppo Sowind (Girard-Perregaux e JEANRICHARD). “In qualità di membri fondatori del museo dell’Academy, siamo felici di lavorare alle iniziative che promuovono il suo messaggio in tutto il mondo”. 

“Siamo lieti della partnership con Girard-Perregaux per la creazione del Museo dell’Academy”, aggiunge Bill Kramer, direttore generale dell’Academy Museum e delle Relazioni Esterne. “Questa collaborazione, attenta e creativa, ha contribuito a lanciare lo sviluppo ed il design di quello che diventerà il museo cinematografico più importante del mondo”. 

Il Museo sarà situato nello storico edificio della Wilshire May Company nel cuore di Los Angeles, e sarà ideato dai premiati architetti Renzo Piano e Zoltan Pali. Le gallerie, i teatri, le sale cinematografiche ed i centri formativi del Museo attingeranno alla vasta collezione dell’Academy ed ai suoi archivi, che comprendono oltre 140.000 film, 10 milioni di fotografie, 42.000 poster originali dei film, 10.000 disegni, costumi, oggetti di scena nonché attrezzature cinematografiche e scritti personali appartenenti ad artisti e pionieri dell’industria del cinema, che documentano il “dietro le quinte” delle varie produzioni cinematografiche.

A proposito di Girard-Perregaux

Girard-Perregaux è una Manifattura Svizzera di Alta Orologeria che affonda le proprie radici nel 1791. La storia della Marca è caratterizzata da orologi leggendari, che sono un connubio tra design elegante e tecnologia all’avanguardia. Ne è un esempio il rinomato Tourbillon con tre Ponti d’Oro presentato da Constant Girard-Perregaux nel 1889 all’Esposizione Universale di Parigi e premiato con una medaglia d’oro. Fedele alle sue creazioni di Alta Orologeria, la Marca è oggi una delle poche Manifatture a riunire sotto lo stesso tetto tutte le conoscenze necessarie per disegnare e realizzare i suoi segnatempo, incluso il movimento: il cuore dell’orologio. Con più di 80 brevetti registrati, Girard-Perregaux ricerca e sviluppa costantemente orologi legati alla propria tradizione, ma sempre con uno sguardo rivolto al futuro. Girard-Perregaux è parte del Gruppo Kering, un leader internazionale nel campo dell’abbigliamento e degli accessori che raggruppa un insieme di autorevoli brand di Lusso, Sport & Lifestyle.

A proposito di The Academy Museum 

The Academy of Motion Picture Arts and Sciences è la più importante organizzazione cinematografica al mondo. Tra i suoi 6.000 soci, conta alcuni degli uomini e delle donne di maggiore successo del mondo dell’industria cinematografica. Oltre ai premi annuali degli Academy Awards – dove i membri votano per selezionare candidati e vincitori – l’Academy presenta un diversificato programma annuale, tra cui esibizioni ed eventi; offre sostegno finanziario ad organizzazioni ed iniziative legate al mondo del cinema; sostiene lo sviluppo tecnologico dell’industria; e attraverso la propria Margaret Herrick Library e l‟Academy Film Archive colleziona, conserva, restaura e offre accesso a film e ad altri prodotti correlati alla propria storia. Attraverso questi ed altre attività, l’Academy è al servizio di studenti, storici, dell’industria cinematografica e di tutti i cinefili a livello internazionale.

venerdì 14 febbraio 2014

Time Lapse Project, fotografare un musicista è difficile



"Fotografare un musicista è difficile, e chiunque tenti di farlo, dovrebbe prima assicurarsi di riuscire a fotografarne anche l’anima. Non è una cosa semplice perché i musicisti ne hanno una così infinitamente profonda e mutevole, che per perderla, basta pochissimo. L’anima del musicista è migrante, e spesso incontrollabile, e non cerca quasi mai la sua quiete, all’interno del corpo. Non è un caso, quindi, se molti musicisti sono ingovernabili: è perché trascorrono il loro tempo andando in giro a cercare la propria anima."

Giuli, una fotografa freelance di 23 anni, sta realizzando un progetto fotografico NO COST, improntato sulla musica. Il tutto, si sviluppa semplicemente attraverso il passaparola in rete, e in particolare sui social network. Non guadagna nulla , e non guadagna nulla il soggetto delle fotografie. Lo scopo è semplicemente quello di farsi conoscere, e spargere la voce utilizzando canali free. Per dimostrare che spesso, l'idea vince su tutto.

E' mossa dall'entusiasmo e dalla voglia di fare che probabilmente è normale avere a 23 anni. Perché qui, in questo paese, sembra che tutto sia fermo e nessuno abbia voglia di provarci. Dicono che non è un paese per vecchi, sì...ma non sembra nemmeno un paese per giovani. E quindi, se sognare ancora non costa nulla, lei ci prova! Questo progetto è realizzato con una reflex, senza luci artificiali, filtri particolari, o interventi di fotoritocco in post produzione. L’obiettivo è quello di realizzare fotografie quanto più fedeli possibiLi alla realtà. Il software torna ad essere un semplice mezzo al servizio del fotografo, e non il contrario.

"Time Lapse Project" è un progetto spontaneo ma non improvvisato, un progetto che si nutre del semplice desiderio di comunicare.

Potete seguire il progetto sulla pagina Facebook Time Lapse Project e sul blog tumblr.

La mia bella famiglia italiana, il video del backstage con Alessandro Preziosi


In onda Lunedì 17 febbraio il film tv "La mia bella famiglia italiana" diretto da Olaf Kreisen con Alessandro Preziosi, Tanja Wedhorn,Peppino Mazzotta, Karin Proia, Nunzia Schiano, Nicola Rignanese, Michele Di Virgilio, Elmar Gehlen, Franco Paltera, Chiara Paoli, Patrick Molleken.
Girato in Puglia con il contributo di Apulia Film Commission è la storia di una famiglia, di migrazioni di italiani all'estero e del ritorno in patria per rimettere in piedi l'azianda famigliare.


Vi presentiamo in anteprima il Backstage Rai

Fuoriclasse 2, il video del backstage con Luciana Littizzetto, Neri Marcorè


In arrivo il 10 marzo su Rai 1 la seconda serie della fiction "Fuoriclasse". Diretta da Riccardo Donna con  Luciana Littizzetto, Neri Marcorè, Andrea Arcangeli, Fausto Sciarappa, Giulia Bevilacqua, Ettore Bassi, Giulio Scarpati, Ninni Bruschetta e molti altri.
Andrea Arcangeli e Neri Marcore'

La fiction e' stata girata a Torino e racconta le nuove avventure della professoressa Passamaglia, intrpretata da Luciana Littizzetto, e dei ragazzi e professori del Liceo Caravaggio.


Giulia Bevilacqua


Vi presentiamo in anteprima il Backstage Rai





Altre foto sulla nostra pagina Facebook!

mercoledì 12 febbraio 2014

Renzo Arbore a Londra con l'Orchestra Italiana


TIJ Events e Loy Productions sono orgogliosi di annunciare lo spettacolo "Renzo Arbore l'Orchestra Italiana" a Londra al Barbican Centre venerdì 14 marzo 2014. Una produzione GazeboGiallo Srl e Galileo Galilei Production Tv.

Renzo Arbore è circondato da 15 talentuosi musicisti: “…all stars” come ama definirli egli stesso, tra i quali spiccano l’appassionato canto di Gianni Conte, la seducente voce di Barbara Buonaiuto, quella ironica di Mariano Caiano e gli acrobatici virtuosismi vocali e ritmici di Giovanni Imparato. E poi ancora : la direzione orchestrale e il pianoforte di Massimo Volpe, le chitarre di Michele Montefusco, Paolo Termini e Nicola Cantatore, la fisarmonica di Claudio Catalli, le percussioni di Peppe Sannino, la batteria di Roberto Ciscognetti, il basso di Massimo Cecchetti e, dulcis in fundo, gli struggenti e festosi mandolini di Nunzio Reina, Gennaro Petrone e Salvatore Esposito.  Portano in scena girandole di assoli strumentali e cori coinvolgenti, un’altalena di emozioni contrastanti che si sprigionano dal palco, sull’onda di melodie e suoni che evocano esotici scenari di albe e tramonti, di feste al sole e serenate notturne, di gioie e pene d’amore. E piano piano il pubblico di ogni dove condivide l’illusione di trovarsi proprio là nella terra da dove le emozioni sono partite, sotto il sole che le accende e le riscalda, nei profumi di una terra, la Campania, che si offre come luogo dove l’anima respira, si sveglia e si placa, piange e sorride, e di nuovo si riaddormenta felice, in attesa di un nuovo giorno da inventare.



RENZO ARBORE L’ORCHESTRA ITALIANA si esibiranno al Barbican Centre di Londra venerdì 14 marzo.
Apertura porte: 7.00pm
Live: 8.00pm
Biglietti
£ 58 / £ 52 / £ 47,00 + diritti in prevendita
(stessi prezzi all’ingresso la sera dello spettacolo)
Prevendite:

LA VENUE:
BARBICAN CENTRE
Centre Silk Street, London, EC2Y 8DS
www.barbican .org.uk


Per maggiori informazioni:
PRESS OFFICE – TIJ EVENTS
Lorena Loriato
07943420462
press@tijevents.com

Comunicazione Renzo Arbore L’Orchestra Italiana
Daniele Mignardi Promopressagency - Roma
tel. 06 32651758 - info@danielemignardi.it

lunedì 10 febbraio 2014

Una Ferrari per due, il backstage con Neri Marcorè, Giampaolo Morelli, Aurora Ruffino, Anita Caprioli

Neri Marcore' e Giampaolo Morelli

In arrivo Prossimamente su Rai 1 il film TV Una Ferrari per due del ciclo Purché finisca bene. Diretto da Fabrizio Costa con Neri Marcorè, Giampaolo Morelli, Aurora Ruffino, Anita Caprioli.
Il film e' stato girato a Portovenere e nelle zone limitrofe, l'argomento trattato e' la perdita del lavoro e le conseguenze che si ripercuotono sulla famiglia.

Vi presentiamo in anteprima il Backstage Rai


.

Seguite la pagina ufficiale facebook di Purché finisca bene.

C.R.

La Tempesta, il backstage con Nicole Grimaudo, Giovanni Scifoni, Nino Frassica, Ennio Fantastichini

Nicole Grimaudo e Giovanni Scifoni

In arrivo Prossimamente su Rai 1 il film TV La Tempesta del ciclo Purché finisca bene. Diretto da Fabrizio Costa con Nicole Grimaudo, Giovanni Scifoni, Ennio Fantastichini, Nino Frassica.
Girato in Veneto, la storia offre punti di riflessione sulle problematiche dovute alla crisi economica e alle difficolta' per i giovani di assumersi responsabilita' come genitori moderni.

Vi presentiamo in anteprima il Backstage Rai


Seguite la pagina ufficiale facebook di Purché finisca bene.

C.R.

giovedì 6 febbraio 2014

In Bianco: Chiara Ricci al Teatro Lo Spazio di Roma.



Nevrotiche, complici e ironiche. Tre donne e la leggerezza del sasso.

Perché il bianco non è un colore, ma tutti i colori insieme.

Ebbene avete capito bene, "la leggerezza del sasso", subito abbiamo pensato ad un errore ma ne abbiamo parlato con Chiara Ricci, una delle tre protagoniste, che ci ha detto "Lo scoprirete solo guardando lo spettacolo!". 
Non ci resta quindi che andare al Teatro Lo Spazio di Roma tra il 25 febbraio e il 9 marzo per scoprire di cosa si tratta.

In scena tre donne, amiche da una vita, ognuna con la propria storia da raccontare e da nascondere.


Sveva, Gabriella e Flavia si feriscono, perché si amano. E in questo modo crescono: come persone e come amiche.

Ribaltano e discutono le regole di un gioco che innesca dinamiche intrise di gelosia, amore, potere e ironia.
Chi è la femmina alfa? Chi, invece, la gregaria? Chi l'amica cuscinetto che assorbe e rilancia?



Un dialogo tutto al femminile scritto su misura per tre coraggiose interpreti.

Regia: Marzia Turcato
Attrici: Rosalba Battaglia, Maria Bighinati, Chiara Ricci 

Aiuto regia: Rosalba Battaglia
Scenografia: Giulia Pasquinelli
Foto di scena: Francesco Marino
Video: Vittorio Antonacci (regia) Valentina De Rocchi (montaggio)
Ufficio stampa: Deborah Turcato, Filippo Grispini
Grafica: Agnese Romeo 



Info e prenotazioni 3474773777 / 3478787625

martedì 4 febbraio 2014

Non è mai troppo tardi, il Backstage con Claudio Santamaria

Claudio Santamaria
Claudio Santamaria
In arrivo su Rai uno a febbraio la fiction "Non è mai troppo tardi", la storia del Maestro Alberto Manzi che con il suo programma Non è mai troppo tardi, ha insegnato ai bambini e agli italiani tutti la grammatica, attraverso la televisione. 

Scritta da Monica Zapelli e Claudio Fava, la regia e' di Giacomo Campiotti e interpretato da Claudio Santamaria, Nicole Grimaudo, Giorgio Colangeli, Emanuela Grimalda, Edoardo Pesce, Andrea Tidona, Lucia Mascino e Roberto Citran.

Il video del backstage:

lunedì 3 febbraio 2014

Una buona stagione, il backstage

Luisiana Lopilato e Riccardo Dal Moro
Luisiana Lopilato e Riccardo Dal Moro
"Una buona stagione" e' una fiction in sei puntate che verra' trasmessa prossimamente su Rai Uno. E' ambientata interamente in Trentino e racconta la storia di una famiglia e del suo sogno: creare un vino eccezionale dalle terre che da sempre conoscono e amano.

La serie e' stata diretta da Gianni Lepre con Jean Sorel, Ottavia Piccolo, Alessandro Bertolucci, Ricardo Dal Moro, Marina Giulia Cavalli, Ivano Marescotti, Luisa Ranieri, Luisana Lopilato, Samantha Michela Capitoni, Francesca Valtorta, Ivano Marescotti, Anna Melato, Luca Calvani.

Ecco il video del backstage con i racconti dei protagonisti

L'assalto, il backstage e le location

Diego Abatantuono e Ricky Tognazzi - Fonte Rai
In onda questa sera ore 21.30 su Rai Uno, L'assalto diretto da Ricky Tognazzi e interpretato da Diego Abatantuono, Camilla Semino Favro, Ninni Bruschetta, Paolo Mazzarelli, Luigi Burruano, Thomas Trabacchi, Giorgia Senesi, Ugo Conti, Claudio Sterpone.

Molte scene del film TV sono state girate a Torino e provincia (fonte Film Commission Torino Piemonte): la ex fabbrica Bona di Carignano, il Palazzo di Città di Torino (nel film e' l'interno della banca, un ufficio dell’ASL e un aula magna), l'Azienda La Fumet di Villastellone, l'Azienda Agricola Del Duc - strada del Portone a Grugliasco e il ristorante Cascina della Corte, a Venaria Reale.

L'assalto e' la storia un imprenditore della provincia di Milano, Giancarlo Ferraris, interpretato da Diego Abatantuono, che si trova ad avere a che fare con la ‘ndrangheta e tutto quello che ne consegue. Macchi si ritrovera' nella spirale dei debiti e della corruzione.

Di seguito il video del backstage con le interviste ai protagonisti


Il video dell'intervista con Ricky Tognazzi e Paolo Mazzarelli a Cinematografo


C.R.