giovedì 25 giugno 2015

No al femminicidio e stop alla violenza sulle donne



La Nazionale Attori, il Calcio Femminile e personalità del mondo politico scendono in campo a Torbellamonaca in ricordo di Natascia MEATTA (barbaramente uccisa dal compagno e padre della sua bambina lo scorso anno proprio a Torbellamonaca a pochi passi dall' evento che si disputerà) per dire NO AL FEMMINICIDIO E STOP VIOLENZA SULLE DONNE.


Con il tema " Insieme al calcio Femminile, contro la violenza sulle donne" organizzata dalla A.S.D. VIS ROMA NOVA scenderanno in campo per un quadrangolare di calcio che si svolgerà presso il Centro Sportivo " Panichelli" sito in Via Santa Rita da Cascia a partire dalle ore 18 la NAZIONALE ATTORI, la Rappresentativa Under 15 Femminile del Lazio, La Vis Roma Femminile Serie C e la Vis Roma Nova cat. Giovanissimi maschili.
Per il Presidente della Vis Roma Nova, Nicola FRANCO, organizzatore dell' evento " Sarà una doppia occasione : Ricordare Natascia tenendo accesi i riflettori su un tema cosi importante e doloroso come il femminicidio e farlo con l' aiuto delle ragazze attraverso uno sport cosi seguito come il Calcio che se da un lato, quello maschile, gode di notevoli attenzioni da parte dei mass media , in quello femminile fatica ad essere riconosciuto. Questa manifestazione serve a dare il giusto risalto che merita il calcio al femminile e prova ne è la presenza della Rappresentativa Under 15 del Lazio guidata dal selezionatore Antonio MACIDONIO che dal 28.06 al 05.07 a Chianciano Terme disputeranno le fasi finali dei Campionati Italiani delle Regioni. Proprio per questo ottimo lavoro svolto nella nostra regione un particolare ringraziamento merita la responsabile del Dipartimento Femminile Regionale Alba LEONELLI oltre che per la collaborazione alla riuscita di questo evento".


Hanno dato la propria adesione all' iniziativa assicurando la presenza numerose personalità politiche tra i quali : Sen. Maurizio GASPARRI, On.Giorgia MELONI,On. Fabio RAMPELLI , On. Roberto MORASSUT etc.



Per la nazionale attori scenderanno in campo:

Franco OPPINI

Raimondo TODARO

Brice MARTINET

Federico COSTANTINI

Andreas GIL

Francesco GIUFFRIDA

Marcelo FUENTES

Gabriele DE PASCALI

Ivan BORAGGINE

Enrico LO VERSO

A sostenere le ragazze ci sarà anche Lorella Cuccarini.


Ad occhi chiusi, Vinci per la Cultura una lotteria per il crowfunding


Vinci per la cultura Roma è una lotteria locale autorizzata dal monopolio di stato e ideata nel 2014 dall'associazione l'Albatro per finanziare lo spettacolo "Ad occhi chiusi" per la sensibilizzazione contro la violenza sulle donne.

Anche quest'anno l'associazione ha organizzato il crowfunding dello spettacolo attraverso una lotteria. 

Per maggiori informazioni visitate il sito http://vinciperlacultura.jimdo.com/

"Ad occhi chiusi" e' il particolare e sperimentale adattamento teatrale del romanzo di Gianrico Carofiglio. 

Da un'idea di Carlo Fineschi. Spettacolo dal vivo, tre spettacoli un'unica storia.
Seguire la strada dell'Avvocato Guerrieri, Martina Fumai o Gianluca Scianatico? Ognuno il suo punto di vista. 
Cercando di sfruttare al massimo il concetto di spettacolo dal vivo,dove gli attori e gli spettatori si trovano realmente vicini e anche chi guarda ha la sensazione di vivere quella situazione,in quel momento che diventa unico e irripetibile.


sabato 13 giugno 2015

Grande successo per la presentazione dell' AIFF 2015, Roma‏


La terza edizione dell’Ariano International Film Festival è stata presentata l'8 giugno nella sala del Carroccio in Campidoglio alla presenza di giornalisti e operatori del settore cinematografico con grande successo.A seguire nel suggestivo scenario scenario dell’Istituto Nazionale di Archeologia e Storia dell’Arte, c'è stata la proiezione del documentario “Le mani di Bice”, opera biografica su Bice Minori, sarta personale di Eduardo De Filippo.


Il primo a prendere la parola è stato Franco Mariotti, giornalista e membro della giuria tecnica del festival, il quale ha introdotto i lavori e ha funto da moderatore.
A seguire, è stata la volta prima dell’Onorevole Erica Battaglia, presidente della commissione Politiche Sociali di Roma Capitale, la quale ha recato i saluti istituzionali dell’Urbe e ha augurato di poter ospitare nuovamente le prossime edizioni dell’Ariano International Film Festival in Campidoglio, poi, della direttrice artistica Annarita Cocca, la quale oltre ad aver evidenziato che l’Ariano International Film festival è stata la prima manifestazione a promuovere un concorso cosplay in un festival cinematografico, ha illustrato le novità di quest’anno, tra le quali il premio “Ciak, si mangia!”, lo spettacolo di magia con un concorso per giovani prestigiatori e ha sottolineato la ricchezza variegata del festival costituita non solo dalle sei sezioni in concorso (lungometraggi, documentari, cortometraggi, animazione, serie web e corti scuola) ma anche da iniziative culturali altrettanto importanti, tra le quali workshop, seminari, mostre e dibattiti.


In seguito, sono pervenuti il presidente della giuria tecnica Franco Oppini, il produttore e distributore Angelo Bassi, l’attrice e presentatrice Emanuela Tittocchia, i quali hanno posto l’accento sulla qualità artistica delle oltre 800 opere pervenute da 40 Nazioni, e già al vaglio della giuria preselettiva.
Infine, è stata data la parola ad Andrea Iacomini, portatore dell’Unicef in Italia, che ha sensibilizzato l’uditorio sul rispetto dell’ambiente attraverso la promozione dello spot“Rimettiamoci in equilibrio”, tema promosso e supportato dall’Ariano International Film Festival.
Alla conferenza hanno presenziato anche il sindaco di Ariano Irpino, Domenico Gambacorta, il sindaco di Flumeri, Angelo Lanza e il sindaco di Savignano Irpino, Fabio Della Marra Scarpone, i quali hanno assicurato pieno e incondizionato sostegno alla manifestazione, rilevandone l’indiscussa valenza artistica e culturale.
A seguire, si è consumato un piacevole momento conviviale con prodotti tipici Irpini presso il suggestivo scenario dell’Istituto Nazionale di Archeologia e Storia dell’Arte, intermezzato dalla proiezione del documentario “Le mani di Bice”, realizzato della regista Gigliola Funaro, un’opera biografica su Bice Minori, sarta personale di Eduardo De Filippo, deceduta il 5 Aprile 2015 nella sua casa romana.




Per maggiori dettagli, visita il nostro sito ufficiale:
www.arianofilmfestival.com
news.arianofilmfestival@gmail.com
Cellulare: +39 330 320722
Our mailing address is:
AIFF
Corso Europa, 43
Ariano Irpino, Av 83031

Il video della conferenza stampa:


martedì 9 giugno 2015

140 SECONDI, Serie Tv in 15 puntate in onda su RAI 2




Dopo il grande successo de IL CANDIDATO –ZUCCA PRESIDENTE Cross Productions presenta 140 SECONDI, SERIE Tv in 15 puntate in onda su RAI 2 da LUNEDI’ 15 GIUGNO alle ore 21:00 scritta, diretta e interpretata nel ruolo di protagonista da Valerio Bergesio e basata sul format originale francese “Bref”.


Tutto deve avvenire in 140 secondi. 

Jacopo Alighieri ha quasi 30 anni. Nella vita spera di trovare un lavoro, andare a vivere da solo e incontrare l'amore della sua vita. Piccoli obiettivi - in realtà molto difficili da raggiungere - che scatenano una serie rocambolesca di avventure, imprevisti, fraintendimenti, lotte e precarie conquiste quotidiane nell'Italia dei nostri giorni. Una storia formata da tanti piccoli racconti raccolti in pillole di 140 secondi narrati con originalità dalla quasi costante voce fuori campo del protagonista, così da alternare pensiero e azione, detto e non detto, desideri intimi e aspettative della società.


Raccontare una storia dentro lo spazio di Twitter.

140 secondi come 140 caratteri. Non c'è molta differenza tra la maniera in cui Jacopo Alighieri racconta la sua vita e il linguaggio condensato, veloce, sintetico e ipertestuale di Twitter (o dei social network in generale).

Il protagonista adatta il suo modo di pensare e il suo linguaggio per condividere le sue storie sul web. Problemi di ogni giorno come la ricerca di un lavoro, le difficoltà economiche o l'esaltazione sentimentale sono i temi che vengono affrontati con leggerezza e ironia.

140 secondi è una serie prodotta da Cross productions, scritta, diretta e interpretata, nel ruolo di protagonista, da Valerio Bergesio e basata sul format originale francese “Bref”.

Storie autoconclusive legate tra loro. 

Gli episodi di 140 secondi sono autoconclusivi, pertanto possono essere visti indipendentemente l'uno dall'altro. Tuttavia, la visione complessiva e sequenziale degli episodi forma una trama precisa. Questo tipo di struttura è molto complessa da realizzare perché offre allo spettatore diversi livelli di lettura. In pratica la serie è stata concepita per fidelizzare un pubblico molto ampio, ma può rivolgersi perfettamente anche al fruitore occasionale.

Tra cinema e web.

Narrazione e ritmo sono molto veloci e richiamano lo stile dei videoclip musicali, dei trailer e dei video virali sul web.
Tuttavia, una cura particolare della fotografia e della regia conferiscono al prodotto una forte impronta cinematografica.
La presenza quasi costante di grafiche, effetti visivi e animazioni, richiamano invece il linguaggio della pubblicità.
140 secondi si diletta a usare diversi registri dell’audiovisivo con coerenza e voglia di divertire.
Un codice dinamico e scanzonato che si modella alla grammatica del web allo scopo di produrre un racconto denso, sinottico, leggero e ipertestuale come quello che, ormai, caratterizza il nostro modo di comunicare su internet, che è entrato a far parte anche della vita reale.

Fondamentalmente vogliamo divertire.

La serie racconta, attraverso piccoli frammenti di quotidianità, la vita di un quasi trentenne nell’Italia di oggi.
Un primo appuntamento, un colloquio di lavoro, una festa, un licenziamento, l'inizio o la fine di una relazione, svelano, nell’arco della serie, abitudini, costumi, sfera pubblica e privata del nostro paese.
Detto questo, la forza di 140 secondi risiede fondamentalmente nella sua leggerezza, dalla quale si può evincere il ritratto più ampio di un paese in balia di mille incertezze, ma che, nonostante i suoi problemi, non vuole darsi per vinto.


CAST ARTISTICO

Jacopo Alighieri
Valerio Bergesio
Giusy
Antonella Attili
Sergio
Enrico Chirico
Adele
Lorena Cacciatore
Marta
Alessia D’Anna
Marco
Jacopo Venturiero
Ivano
Adolfo Margiotta
Sabrina
Lidia Vitale
Padrona di Casa
Maria Toesca
Luca
Nick Russo
Alice
Martina Galletta
Psicologo
Stefano Moretti
Nonna
Anna Bufacchi
Nonno
Dante Biagioni
Ludovica
Valentina Di Sarno
Samantha
Roberta Garzia
Claudia
Anna Terio
Direttore
Maurizio Di Carmine
Giovanni
Riccardo Marzi
Sandro
Francesco Nicolai

CAST TECNICO

Regia
Valerio Bergesio
Con la collaborazione di
Marcello Saurino

                              Direttore della Fotografia
Marisa Vallone
Edoardo Carlo Bolli
Scenografia
Giuliana Lipparini
Costumi
Sara Fanelli
Montaggio
Giulio Tiberti
Casting
Roberta Corrirossi
Fonico
VFX
Fabio Conca
Leonardo Siniscalco
Produttori Esecutivi
Marianna De Liso
Valerio Bergesio
Alessandro Passadore
Responsabile co-produzioni
Responsabile editoriale Cross Productions
Giuseppe Proietti
Ludovico Bessegato
Produttori Rai Fiction
Leonardo Ferrara
Alessandra Ottaviani
Prodotto da
Rosario Rinaldo  
per CROSS PRODUCTIONS
In collaborazione con
RAI FICTION
Ufficio Stampa Cross Productions
Ni.Co Srl – Nicoletta Strazzeri